Il raccattapalle entra e fa gol. L’arbitro convalida!

Un raccattapalle che fa gol e se lo vede convalidare: nel calcio ci mancava solo questa. Protagonista negativo dell’accaduto, in Brasile, l’Atletico de Sorocaba, in vantaggio al 44′ della ripresa con il Santacruzense in una gara per la Copa Federacao Paulista e poi raggiunto. Ma cosa accade al 44′ della ripresa? Su una rimessa laterale di un giocatore del Santacruzense, un raccattapalle è entrato in campo e, approfittando della disattenzione dell’arbitro, ha messo la palla in rete. Il direttore di gara Regina de Oliveira si trovava di spalle al momento del gol ma, vedendo l’assistente di linea correre verso il centrocampo, lo ha convalidato. Inevitabile la reazione del Sorocaba, che ha perso il primo posto nel girone, e si è rivolto alla Federazione dello Stato di San Paolo perché il gol sia annullato. La cosa però, secondo quanto riportato dalla federazione, non è possibile fare.

In Italia mai una situazione del genere, anche se in una circostanza si è verificato il caso inverso. Capitò a Giuseppe Savoldi in un Ascoli-Bologna 1-3 del 12 gennaio 1975: l’allora centravanti felsineo mise a segno la quarta rete per i rossoblu, ma il raccattapalle Domenico Citeroni respinse la palla fuori dalla rete. Episodio che valse al ragazzo un invito alla Domenica Sportiva, durante la quale ci fu la storica stretta di mano con un indulgente Savoldi che perdonò il ‘trasgressore’.

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi