A 10 anni attraversa lo Stretto a nuoto


Giuseppe Mangano, di Ganzirri, ha percorso 3.700 metri in 55 minuti e trenta secondi

REGGIO CALABRIA – Ottantaquattro bracciate al munito per realizzare un sogno. Attraversare a nuoto lo Stretto di Messina. L’impresa è riuscita a Giuseppe Mangano, che a soli dieci anni diventa così il nuotatore maschio più giovane che abbia mai compiuto l’impresa. Nonostante le non eccellenti condizioni meteo, il ragazzo ha impiegato 55 minuti e 30 secondi per attraversare il tratto di mare tra Scilla e Cariddi, di circa 3.700 metri. La traversata è stata compiuta senza particolari difficoltà, nonostante proprio le cattive condizioni meteo abbiano costretto l’allenatore di Giuseppe, Francesco Cacopardo, ad allungare il percorso. La partenza è avvenuta alle 8:20 da Punta Faro (Messina), e si è conclusa a Cannitello, una frazione di Villa San Giovanni. Giuseppe è stato seguito nel tragitto a nuoto dallo staff che lo ha allenato, e da numerose imbarcazioni di sostenitori.

«Giuseppe è stato eccezionale, sembrava un fondista maturo: ha nuotato senza scomporsi mai, sotto questo cielo plumbeo e con la presenza dello scirocco, neppure quando due meduse lo hanno toccato al viso mentre era al largo». Così Francesco Cacopardo, 43 anni, allenatore del ragazzo commenta l’impresa del suo allievo. Giuseppe frequenta la prima media della scuola «Francesco Petrarca» di Ganzirri, frazione dove vive con i genitori, e pratica il nuoto fin da quando aveva 4 anni. I tecnici lo considerano la più grande promessa del nuoto messinese, i suoi stili preferiti sono il delfino e la farfalla

(Fonte Corriere.it)

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi