John Titor, L'uomo del futuro

Qualcuno usando il nome di John Titor e sostenendo di essere un soldato del 2036 ha presentato una quantità considerevole di informazioni su un forum (bbs.artbell.com) con l’username Timetravel_0 iniziato il 2 Novembre del 2000 circa la sua macchina del tempo e di una missione, la sua prospettiva sulla nostra società, non è delle migliori, si concluderà in una guerra nucleare globale molto breve ma devastante nel 2015. Ora ritorno nel 2036 ha detto scrivendo il suo ultimo post il 24 Marzo, 2001.

Il Commodore 64Col passare del tempo l’interesse nella storia di Titor si sviluppa in modo considerevole, ma torniamo alla missione, il recupero di un computer IBM 5100 portatile le cui caratteristiche particolari erano note solo alla casa costruttrice.

Nella foto si può notare un modello simile a quello che John descrive, uno dei primissimi pc con funzionamento di un driver a nastro magnetico con una espansione massima di 32K, il costo si aggirava intorno ai 14000 $, era dotato di uno schermo di ridotte dimensioni, il personal computer della IBM servirebbe a quanto sostiene John a superare un bug sconosciuto sui sistemi UNIX.

Titor nei suoi post ha parlato anche di se, dicendo di essere nato in Florida nel 1998, ricorda con molta gioia quando per Natale andò a Disney World, la spiaggia di Daytona, ma ricorda anche che circa nel 2006 si è dovuto rifugiare con la famiglia presso una comunità agricola per sfuggire alla guerra civile iniziata qualche anno prima. Nel 2011 dichiara di avervi preso parte anche lui per ben 4 anni.

La guerra civile si concluderà nel 2015 e proprio in questa periodo ci sarà una guerra globale termonucleare scatenata dall’attacco della Russia contro le città degli USA, Europa e della Cina, i superstiti saranno pochissimi. Nel 2029 è entrato in un programma militare, nel 2033-2034 si è laureato ma non ha accennato il campo di studi, ma John dice che il morbo della mucca pazza diventerà una cosa seria, la nuova capitale degli Stati Uniti sarà Omaha, Nebraska.

Titor ha portato foto, progetti, schemi della macchina del tempo. Ha dato delle spiegazioni tecniche plausibili sul suo viaggio nel tempo (per lo meno coerenti con le teorie attuali). Se si tratta di un burlone, ha sicuramente studiato molto bene la fisica relativistica, e le ultimissime teorie sui viaggi nel tempo perché il suo discorso è logico e fila bene.

Ha risposto a praticamente tutte le domande che gli sono state poste nei 4 mesi che era on-line. A causa di ciò molte persone che non avevano letto i post precedenti hanno rivolto spesso le stesse domande a John, con sua comprensibile irritazione (e senza che cadesse mai in contraddizione). Certamente gli scettici avranno molto materiale su cui lavorare, anche per chi crede a questa straordinaria storia, ma una cosa è certa che ha lasciato un monito a tutta l’umanità per cambiare il corso degli eventi.

Immagine di John presa nel 2035 durante un normale addestramento. Mostra il suo istruttore alle prese con un laser che irradia al di fuori del veicolo durante il funzionamento. Il fascio viene piegato dal campo gravitazionale prodotto dall’unità di distorsione. Il fascio è visibile attraverso fumo che sta venendo dal suo sigaro.

Raggio laser piegatoSappiamo che nel 2005 un altro viaggiatore del tempo è venuto a trovarci. Un certo Ethan Titor che successivamente ha detto di chiamarsi Jensen, un allievo di un laboratorio antartico. Pare che costui sia rimasto con noi fino a metà 2006, e che nel suo futuro (anno 2118), John Titor sarà una figura importante.

Ethan ha affermato che John Titor, quando è tornato nel 2036 con l’IBM 5100, è stato giudicato severamente dal suo governo per il fatto di essersi fermato nel 2000, rivelando informazioni senza averne il permesso. Per questo è stato mandato in prigione, ma qualcuno lo ha salvato per mezzo della macchina del tempo…

Una bella storia di fantascienza, o realtà? A quanto pare questo John Titor non è mai esistito, o più precisamente, colui che si è spacciato per un viaggiatore del tempo, altro non era che un semplicissimo uomo dei nostri tempi, che innegabilmente sapeva molto bene destreggiarsi all’interno di ambiti tecnico scientifici e che con le sue competenze è comunque riuscito a rendere il tutto molto realistico.

L’unica cosa che lo stesso non è riuscito a fare però ,e sarebbe anche la cosa più importante, è stato dimostrare in modo tangibile la sua appartenenza al futuro, che sò con un semplicissimo oggetto da lasciare a noi o con qualunque prova che potesse dimostrare che veramente proveniva dal futuro.
Un altro forte elemento che avvalora e avvalla questa tesi è il fatto che le immagini mostrate agli internauti da Titor sono di pessima qualità e i manuali e i disegni veramente molto elementari per trattarsi di disegni del 2036.

Molto probabilmente tutta quanta la storia è stata montata ad hoc per scopi prettamente commerciali, un pò come la storia del Triangolo delle Bermuda o il recentissimo Codice Da Vinci, insomma storie tanto affascinanti, quanto verosimilmente false!
Non è un caso infatti che dopo la scomparsa e il presunto ritorno al futuro di John Titor sia nato un business attorno a questa storia, libri, documentari, e merchandising vari.

Il dubbio comunque credo che rimarrà ancora per molto tempo o perlomeno fino a quando non ci saranno prove certe che certificano una tesi piùttosto che un altra.

[Grazie a Ildisinformatico per le sue delucidazioni in materia]

Altre foto:

Attrezzature della macchina del tempo di TitorAttrezzature della macchina del tempo di TitorAttrezzature della macchina del tempo di TitorDisegni del metodo di viaggio nel tempo di TitorDisegni del metodo di viaggio nel tempo di Titor

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi