Vuole allungarsi il pene, licenziato dal presidente dello Steaua

Vasile Capris si voleva allungare il pene, licenziato dal presidenteGigi Becali, presidente dello Steaua Bucarest e leader del Partito della Nuova Generazione di orientamento democristiano, non tollera alcun tipo di stravaganza da parte dei suoi funzionari. Quando è venuto a sapere che Vasile Capris, il dirigente del suo movimento a Galati voleva operarsi per allungare il proprio pene, è andato su tutte le furie e lo ha allontanato dal partito dicendo: “Queste sono idee sataniche”.

Gigi Becali è noto in Romania per essere una persona molto intransigente e di vedute piuttosto ristrette. L’opinione del suo dirigente politico, evidentemente, era totalmente diversa: “Queste sono idee sataniche e non cristiano-democratiche – ha tuonato Becali sul quotidiano locale ‘ProSport’ -. Questa persona è fuori di testa. Come si può pensare di sottoporsi ad un’operazione per aumentare le dimensioni del pene? Dio ci ha creato cosi’: c’e’ chi ha un organo piu’ lungo e chi ce l’ha piu’ corto!”.

Becali si era recato in vista alla sezione del PNG di Galati in occasione della partita tra la formazione locale, l’Otelul, e lo Steaua, che ha perso per 2-1. La sconfitta non deve aver contribuito a mettere di buonumore Becali, noto anche per essere un presidente mangia-allenatori. Il presidente dello Steaua, fervente ortodosso, aveva già fatto parlare di sè nella scorsa stagione, durante la Coppa Uefa. L’eliminazione ad opera del Middlesbrough fu provocata, secondo lui, da una punizione divina contro i giocatori, accusati di fare la dolce vita.

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

loading...

2 thoughts on “Vuole allungarsi il pene, licenziato dal presidente dello Steaua

Rispondi