Evade cospargendosi corpo d'olio

Sudafrica, fuga da film in un carcere

Incredibile evasione dal carcere più sicuro del Sudafrica, quello di Pretoria. Protagonista, Ananias Mathe, un 52enne accusato di ben 51 reati per in quali era in attesa di essere processato, che è letteralmente “scivolato” fuori dal penitenziario. L’uomo, si è cosparso il corpo con un composto gelatinoso a base di petrolio ed è riucito a passare attraverso la finestrella della sua cella.

Questa è la ricostruzione apparsa sui media locali. Una versione dei fatti che il Ministro competente ha deciso di appurare “con urgenza e senza ritardi”: è stata nominata una task-force, con l’incarico di redigere un rapporto entro la settimana. Primo obiettivo, appurare quali siano le responsabilità dei responsabili o dei lavoratori del supercarcere.

Collusioni o meno, l’imbarazzo delle autorità è evidente. La caccia all’uomo è scattata immediatamente ma non ha dato finora esito: Mathe era già scappato di prigione nel 2005, e allora ci sono voluti 9 mesi per riacciuffarlo. In molti già l’hanno soprannominato “Houdini”, come il famoso mago che stupiva nei teatri di tutto il mondo “evadendo” da una cassa chiusa con una serie di lucchetti.

(Fonte tgcom.it)

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi