Il Ranzani-navigatore:"Vaaaaaaa Beneeee!!!"

loading...

Un programma disponibile gratuitamente per chi acquista i prodotti dal 15 novembre. Ma si può anche scaricare da Internet.

La voce del personaggio inventato a RadioDJ invece di quella impersonale

Dj Albertino, voce di Marco Ranzani (G. Neri)

Ascolta il ranzani-navigatore

Andreste in macchina con Marco Ranzani di Cantù? E soprattutto, accettereste di farvi guidare da lui lungo le strade di una città, in autostrada, su una statale mentre vi dice «Ué, svolta a destra….Vaaabene. Oookey»?. Beh, ora potete provare questa esperienza avendo come compagno di viaggio fisso il personaggio interpretato dal dj Albertino a Radio DJ e diventato ormai un piccolo grande «cult» radiofonico e non, con incursioni anche in libreria (due volumi con cd usciti). Come? Ci ha pensato una casa produttrice dei navigatori per auto, la TomTom: dal prossimo mese permette all’utente di cambiare la classica voce femminile che illustra le indicazioni di marcia, con quella del Ranzani, prototipo dell’arricchito che circola in Porsche Cayenne Turbo e considera povero chiunque non sia in possesso di una serie (infinita) di status-symbol.

VOCI FAMOSE – La voce del mobiliere più ascoltato d’Italia è infatti un programma disponibile gratuitamente dal 15 novembre per chiunque acquisti tre modelli del navigatore (GO 910, 710 o 510) in qualunque rivenditore. Chi invece il navigatore ce l’ha già, utilizzando lo speciale software per pc di cui sono dotati i navigatori, a partire dalla stessa data collegandosi con il sito dell’azienda, potrà scaricare la voce del Ranzani (ma in questo caso a pagamento: 9,95 euro). L’idea apre al strada a nuove fantasiose ipotesi sul futuro dei navigatori. Chissà, si potranno avere in futuro programmi con altre voci famose invece di quelle standard. Per chi ama le corse niente di meglio che quella di Schumacher con la tipica cadenza tedesca. Invece chi è appasionato di cinema potrebbe avere un giorno le indicazioni dettate da qualche famoso personaggio di Hollywood.

«LASCIA LA MANCIA AL CASELLANTE» – Intanto il Ranzani è arrivato primo e quindi tanto vale capire che fa, una volta a bordo. Quale sia la differenza con la voce tradizionale è facile immaginarlo per chi ha almeno una volta ascoltato uno dei suoi interventi radiofonici o in tv, a Zelig. Invece della fredda indicazione «Ingresso autostrada a 500 metri» ne avrete una di questo genere: «Ué, prepara il grano. Ci sarebbe da prendere l’autostrada. Mi raccomando, lascia la mancia al casellante, non fare il barbone». Sbagliate a seguire le indicazioni? Ecco alcune reazioni del navigatore Ranzani: «Ué, se non hai capito dove è la sinistra ti mando il disegno con il pennarello, vergognati. La sinistra è quella dove c’è l’orologio d’oro, la destra è quella dove c’è il bracciale di diamanti, hai capito?». E se proprio cambiate strada decidendo di non seguire le su indicazioni, ve lo fa notare così: «Bravo! Complimenti! Hai sbagliato strada. Io adesso come un pirla devo ricalcolare tutto! Se facevo guidare il mio cane Flavio arrivavamo prima». E così via. Un consiglio: una volta che l’avete messo a bordo, se non avete una Cayenne, meglio non farglielo capire. Non si sa mai.

(Fonte Corriere.it)

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi