Alberi di Natale puzzolenti a prova di furto


Per arginare il fenomeno, dilagante, del furto di abeti nei giardini pubblici o nei parchi, diverse autorità locali degli Stati Uniti sono ricorse a mezzi estremi: ed ecco allora alberi di Natale che puzzano di pipì oppure odorano come un puzzola in calore, o che vengono addirittura dipinti con vernice fluorescente rosa shocking, che scompare dopo un mese. Insomma abeti natalizi a prova di furto.

Per fare qualche esempio: l’università del Nebraska, a Lincoln, cosparge di urina i propri abeti: nel freddo invernale le conseguenze sono irrilevanti, ma l’odore diventa pestilenziale se l’albero di Natale rubato finisce all’interno di un caldo appartamento. E’ invece la Washington State University, a Pullman, ad utilizzare una sostanza oleosa ricavata dalle puzzole per scoraggiare i ladri, mentre la Cornell University di Ithaca, nello Stato di New York, ha dipinto di rosa gli abeti del campus. Con una innocua sostanza fluorescente, che dopo un mese scompare se l’albero ha tutte le sue radici.

(Fonte tgcom.it)

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi