Musica alta

Ascolta musica ad alto volume per due anni: finisce in carcere

Musica altaLa passione per la musica è costata cara ad una donna giapponese. Dovrà infatti scontare 20 mesi di carcere per avere fatto ammalare un vicino di casa a seguito della sua abitudine di ascoltare la musica a tutto volume.

Secondo quanto riportato dal quotidiano Japan Today, Miyoko Kawahara, 59 anni di Heguri, nella prefettura di Nara, la donna sarebbe stata accusata di avere messo la musica a palla. Ma non è stato solo questo particolare a convincere il giudice a condonnarla.

La signora non si accontentava di ascoltare rock e pop con il volume al massimo, ma lo ha fatto di continuo, tutti i giorni, a tutte le ore e per quasi 2 anni mezzo: tra il novembre 2002 e l’aprile 2005. Il vicino ha inutilmente chiesto alla signora di abbassare la musica. Alla fine, stressato e in preda a frequenti mal di testa, si è ammalato e ha così deciso di denunciare la vicina richiedendo un risarcimento per i gravi danni psicologici.

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi