Bolzano: Resta incinta e chiede il test di gravidanza per metà squadra di calcio

Quasi mezza squadra di calcio dovrà fare il test di paternità: una donna residente in Val Venosta, Alto Adige, ha fatto ricorso ad un avvocato per avere un assegno di mantenimento per il suo bambino. La donna ha chiesto che siano “controllati” anche un paio di assessori comunali.

La vicenda è raccontata oggi dal quotidiano in lingua tedesca di Bolzano Tageszeitung. Il fatto – scrive il giornale – è avvenuta in un paesino della vallata della cittadina termale di Merano. La giovane donna – che lavora in un bar – dopo avere avuto il figlio ha chiesto il controllo della paternità su una decina di compaesani, fra cui sei calciatori e un noto imprenditore della zona. Si racconta che gli incontri avvenissero negli spogliatoi dopo gli allenamenti, il presidente della società calcistica smentisce categoricamente, mentre tutto il paese si stringe intorno alla donna difendendola.

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

loading...

Rispondi