Dichiarato morto, si sveglia nella bara

L’ospedale di Dublino si è profuso in scuse davanti alla famiglia di un paziente che era stato dichiarato morto per errore dopo il suo ricovero per un incidente. Il paziente, un uomo disabile di 30 anni, era stato ricoverato a Pasqua nell’ospedale Mater, a nord di Dublino, dove i medici ne avevano certificato il decesso.

Quando sono arrivati gli addetti del servizio funebre, alcune ore dopo, hanno trovato il “defunto vivo” e cosciente nel suo letto.
L’ospedale, che soffre di una sovrappopolazione cronica e nelle ultime settimane ha registrato diversi scioperi degli infermieri, ha aperto un’inchiesta per chiarire l’accaduto e si è scusato con la famiglia del paziente per il “falso allarme”: “Inutile dire che l’ospedale è molto turbato per quanto accaduto” si legge in un comunicato.

(Fonte Tiscali.it)

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi