Coreano ucciso dallo scoppio del suo cellulare

esploso cellulare

L’esplosione della batteria di un cellulare è, secondo la polizia, la causa della morte di un lavoratore della Corea del Sud, anche se il produttore del suddetto telefono ha detto che è altamente improbabile. L’uomo, identificato con il nome Suh, è stato trovato morto sul posto di lavoro mercoledì mattina, mentre la batteria del suo telefono si trovava fusa nel taschino della camicia, ha riferito un ufficiale di polizia nel Cheongwon.

“Pensiamo che la batteria del cellulare sia esplosa”, ha detto il funzionario di polizia. E’ dello stesso parere Hoon Kim, il medico che ha esaminato il corpo: “Suh presenta una bruciatura alla sinistra del petto mentre la colonna vertebrale e alcune costole sono rotte”.

“Si presume che la pressione provocata dall’esplosione abbia danneggiato cuore e polmoni, il che ha portato alla sua morte”. La polizia ha reso noto che il telefono cellulare è stato fabbricato in Corea del Sud dalla LG Electronics, che è il 5° costruttore al mondo.
Una storia tanto assurda quanto drammatica.

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi