Il vero Shrek, Maurice Tillet

maurice tillet

Forse meglio conosciuto con il nome di “The French Angel” (L’angelo francese), Maurice Tillet nacque in Francia nel 1903, un bimbo sano e di discreta famiglia. Il suo sogno era quello di diventare attore ed era molto intelligente, era infatti in grado di parlare 14 lingue e spesso si dilettava anche nella scrittura in prosa. Tuttavia uscito dall’adolescenza, Maurice sviluppò una malattia chiamata Acromegalia.

L’acromegalia è un’abbastanza rara disfunzione ormonale che provoca un’eccessiva produzione dell’ormone della crescita. Solitamente, questa condizione è causata da un tumore cerebrale alla ghiandola Ipofisi, quella per l’appunto in cui viene prodotto l’ormone della crescita.

L’effetto più visibile di questa malattia è la crescita rapida e incontrollata delle ossa. La stessa parola Acromegalia, deriva dal Greco e significa letteralmente “larghe estremità” proprio a sottolineare gli effetti causati da questo fenomeno. Poichè l’Acromegalia si sviluppa in tempi relativamente lunghi, risulta estremamente complicato diagnosticare la malattia nella sua prima fase, questa può quindi svilupparsi indisturbata anche per anni.

Tornando a Maurice, nel suo caso la malattia fu diagnosticata tardi e questo provocò una sfigurazione dell’apparato scheletrico e in particolare del viso dell’uomo.
Incapace di sopportare la continua umiliazione da parte degli altri, Maurice decise di abbandonare la Francia.

Si trasferì in America, qui riuscì a costruirsi una nuova vita, facendo passare il suo corpo grosso e deformato per quello di un rozzo e cattivo wrestler professionista. Rinominato “The French Angel”, Maurice ottenne un grande successo, anche grazie alla sua mossa finale, “L’abbraccio dell’orso”, lascio immaginare a voi quale potesse essere la mossa.
Nel 1944 riuscì anche a diventare Campione Americano sconfiggendo l’avversario Steve “Crusher” Casey.

maurice tillet shrek

La sua vita, si interruppe prematuramente dieci anni più tardi all’età di 51 anni. Prima di morire Maurice acconsentì a creare un suo calco facciale. Una successiva “maschera” è tutt’ora conservata al “USA Weightlifting Hall of Fame” in Pennsylvania.

Chissà che il suo volto non abbia ispirato i creatori del famosissimo orco verde Shrek, voi che dite?

Simone, 29enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

loading...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.