La più lunga spellatura

loading...

C’è chi per entrare nel guinness dei primati compie imprese straordinarie, come scalare la montagna più alta del pianeta e c’è invece chi, accontentandosi di vedere il proprio nome sulle pagine del prestigioso libro dei primati, si spella recuperando lunghissime strisce di epidermide morta.

Stando a quanto pubblicato sulle pagine di un quotidiano cinese, il 43enne Barry Kwok, assistito dalla sorella, sarebbe riuscito a staccare dal suo corpo un pezzo di cute lungo 21 centimetri e 6. Per riuscire nell’impresa la sua amata sorella ha dovuto operare per ben 90minuti.

Cosa ancor più incredibile è poi la forma ottenuta con la cute: sembra una mappa della Cina. L’uomo, un impiegato pubblico, avrebbe conservato la spellatura in una scatola di fiammiferi per diversi anni prima di decidersi a tentare di far riconoscere il suo record.

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi