L’attuale uomo più alto del mondo: Leonid Stadnik (2008)

loading...

Aggiornamento: se vuoi vedere il nuovo uomo più alto dal 2009 vai all’articolo, si chiama Sultan Kösen.

Con un’altezza di 2,57 metri, Leonid Stadnik, ucraino di 36 anni, è l’uomo più alto del mondo. Leonid iniziò a crescere a 14 anni, dopo un’operazione al cervello nella quale, apparentemente, venne stimolata la ghiandola pituaria. Vive con la madre, Halyna, nella casa di famiglia. Il record, appena raggiunto, lo ha reso famoso in Ucraina. Leonid vive nella sua casa in un paesino ucraino chiamato Podolyantsy.

L’uomo deve fare un bello sforzo per poter entrare in casa: e’ quasi due volte piu’ alto della porta d’ingresso. Nonostante la sua altezza e’ una persona decisamente pacata e assolutamente non aggressiva, malgrado tutti i problemi che ha dovuto affrontare nella vita di tutti i giorni. La sua altezza unica, cosiccome la lunghezza delle mani e dei piedi, non e’ di origine naturale. Leonid e’ divenuto un gigante a causa dei dottori; in gioventu’ era un ragazzo assolutamente normale e la mutazione ebbe luogo dopo che gli fu rimosso un tumore al cervello.

I neurochirurghi sostengono che il tumore era all’ipofisi e durante l’operazione l’organo del cervello venne purtroppo toccato. Di conseguenza l’incidente diede il via ai processi anomali nel corpo del sano ragazzo. L’attuale misura delle scarpe di Leonid e’ il 62 e gli torna molto difficile camminare o solamente muoversi, dal momento che fa fatica a controllare le proprie gambe. Quando cammina e’ costretto a tenersi o agli alberi circostanti o al tetto della casa.

Leonid continua a crescere mediamente di due centimetri all’anno. Ha avuto seri problemi al sistema muscolare a causa dell’inconsistenza tra l’altezza e la struttura muscolare. L’uomo necessita di speciali apparecchiature ortopediche che purtroppo non sono piu’ prodotte in nessuna parte del mondo. Ordinarle appositamente costerebbe troppo.
Altre foto

Per quanto riguarda l’uomo più alto del mondo di tutti i tempi, dobbiamo ricordare Robert Pershing Wadlow di Alton, Illinois (USA). All’età di 22,4 anni raggiunse i 2,72 m e pesava 200 kg. La sua altezza fu dovuta ad una iperattività dell’ipofisi, che gli fu diagnosticata a 12 anni. Non si sottopose ad intervento chirurgico perché era rischioso e i risultati non erano garantiti. Visse una vita relativamente tranquilla anche se fortemente condizionata dalla sua altezza che gli causava problemi, soprattutto ai piedi. A 20 anni cominciò a viaggiare per gli Stati Uniti facendo una campagna pubblicitaria per la ditta che gli confezionava le scarpe su misura. Fu a causa di un’infezione alla caviglia destra, provocata da un sostegno ortopedico che gli venne applicato per aiutarlo a camminare, che morì nel luglio del 1940. La bara, lunga 3,28 metri, fu portata da 12 persone. Ad Alton, il suo paese natale, gli è stata eretta una statua commemorativa. Tutti lo ricordano come “Gentle Giant”, il “gigante gentile”.

Qua potete vedere l’incontro avvenuto recentemente tra l’ex uomo più alto del mondo Bao Xishun e l’attuale uomo più basso Pingping.

(Fonte Italia.Pravda.Ru)

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi