L’uomo più (s)fortunato del mondo

loading...

Frane Selak, nato nel 1929 è un uomo croato, insegnante di musica, ormai famoso in tutto il mondo per la sua fortuna o sfortuna. Frane durante la sua lunga vita ha passato tantissime disavventure fin dai lontani anni ‘60.

frane selak-uomopiusfortunato

  • Nel Gennaio 1962, per esempio, Selak stava viaggiando su un treno diretto a Dubrovnik da Sarajevo. Sfortunatamente il treno deragliò improvvisamente e precipitò in un lago ghiacciato. Selak riuscì a scappare e a raggiungere la riva del lago cavandosela con qualche frattura e un principio di assideraizone. I morti furono 17.
  • L’anno seguente, mentre viaggiava da Zagabria a Rijeka quando la porta dell’aeroplano sul quale si trovava si è aperta inspiegabilmente . Diciannove persone morirono, Frane atterrò miracolosamente su una balla di fieno e non si fece praticamente nulla.
  • Nel 1966, si trovava a bordo di un autobus che si schiantò e precipitò in un fiume; quattro persone morirono, Selak riuscì ad uscirne illeso.
  • Nel 1970, riuscì a scappare prima che una perdita della pompa della benzina gli incendiasse l’auto.
  • Nel 1973, un’altra auto prese fuoco, Selak si bruciò parte dei capelli, ma l’incedio venne spento da una raffica di vento.
  • Nel 1995 venne investito da un autobus cittadino, ma ancora una volta i danni furoni lievi.
  • Nel 1996 mentre si trovava in una località di montagna, in prossimità di un tornante, venne costretto a sbandare da un camion delle Nazioni Unite in arrivo dalla carreggiata opposta; la sua macchina si ritrovò sul ciglio del burrone, Selak riuscì aggrappandosi ad un albero, con un balzo ad uscire dalla vettura , che pochi istanti più tardi cadde in un precipizio profondo 150 metri esplodendo.
  • A conclusione della sua vita (s)fortunata, nel 2003, l’anziano uomo ha vinto un milione di dollari alla lotteria croata, affermando: ” Sono sicuro che Dio mi abbia osservato da lassù in tutti questi anni.

L’uomo ha rifiutato di volare in australia per registrare uno spot di Duritos (una sorta di nachos credo), affermando che non ha bisogno di mettere alla prova la sua fortuna

Lui stesso afferma che può essere considerato sia l’uomo più fortunato che quello più sfortunato del mondo, sta a noi decidere.

Io lo ritengo fortunato nella sfortuna. E voi?

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi