L’animale più brutto del mondo rischia di estinguersi

Questo è il triste aspetto della creatura eletta più brutta del mondo, il suo nome comune è Blobfish, in italiano Pesce Blob.

La creatura che popola gli abissi marini a circa 900 metri di profondità nell’Oceano Pacifico, è composto in gran parte da una massa gelatinosa poco più densa dell’acqua e passa le sue giornate ad aspettare che le sue prede gli passino davanti per mangiare.

Il fatto che viva a profondità considerevoli fa in modo che l’uomo non lo veda spesso e che non lo conosca bene. Ultimamente però la pesca a profondità abissali di aragoste e granchi è sempre più diffusa, soprattutto in Australia e Tasmania. Uqesto rischia di portare i pesci Blob all’estinzione, dato che capita sempre più spesso che vangano pescati insieme agli altri pesci per sbaglio.

Insomma, non saranno gli animali più belli che si siano mai visti, ma sicuramente il nostro sarebbe un mondo meno interessante senza questi simpatici mostriciattoli.

A proposito di animali veramente brutti, date un’occhiata a questi!

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

2 thoughts on “L’animale più brutto del mondo rischia di estinguersi

Rispondi