Ibrahim Sanusi, l'uomo che defeca una volta ogni 7 settimane

Ibrahim Sanusi – L’uomo che defeca una volta ogni 7 settimane

Ibrahim Sanusi, l'uomo che defeca una volta ogni 7 settimaneSanusi Ibrahim, 46 anni di Abuja in Nigeria, mangia beve e si muove come ogni persona normale, ma non riempie i suoi sanitari tanto spesso come ogni persona normale. L’uomo in questione infatti va in bagno solo una volta ogni 7 settimane!!

A sentirlo parlare, non sembrerebbe che Ibrahim prenda la cosa come un problema, anzi, dichiara che non ci sia niente di strano o di poco salutare nel fare la cacca una volta ogni 50 giorni. A quanto pare la maggiorparte dei problemi intestinali del signor Ibrahim, infatti, si risolve tramite le flautulenze.

“Trovo conforto semplicemente scaricando, rumorose e ripugnanti scorregge, una dopo l’altra, perciò se sto parlando con te e mi allontano improvvisamente, non arrabbiarti, è nel tuo interesse” – dice.

La stitichezza di Ibrahim iniziò quando aveva solo 17 anni, quando il ragazzo iniziò a soffrire di forti dolori prima di andare in bagno. Col passare degli anni vari medici hanno tentato di aiutare il giovane a guarire ma senza alcun risultato.

Ora i dolori intestinali iniziano circa 2 giorni prima che l’uomo defechi, per poi scomparire fino alla volta successiva.

Intanto, alcuni concittadini di Ibrahim hanno già avanzato l’ipotesi che la sua stitichezza sia causata da qualche spirito infernale.

Noi invece l’unica cosa che possiamo augurare all’uomo è quella di andare a cacà. Con affetto naturalmente

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

2 thoughts on “Ibrahim Sanusi – L’uomo che defeca una volta ogni 7 settimane

  1. ci credo. Un capitano di nave ha raccontato a mia madre di un marinaio che defecava una volta al mese, e quando aveva il richiamo doveva mollare qualsiasi mansione e correre a defecare, e ci impiegava 5 ore.

    1. Sono lieto che qualcuno arrivi a confermare la notizia. A quanto pare queste persone esistono. Non so come facciano a tirare avanti, ma esistono.
      Naturalmente è un grave problema, che noi prendiamo un po’ sul ridere.

Rispondi