Sta nel ghiaccio per più di 64 ore per battere il record, ma rischia di morire

Gennady Palychevsky rischia di morire per battere un record

Dopo 64 ore e 32 minuti all’interno di un blocco di ghiaccio alto due metri posizionato in una piazza di Mosca, il mago illusionista Gennady Palychevsky, potrebbe aver battuto il record di permanenza nel ghiaccio, ma potrebbe anche aver subito gravi conseguenze per la sua vita.

Il 40enne mago lettone, voleva battere a tutti i costi il record stabilito solo qualche mese fa da un altro mago, l’israeliano Hezi Dayan che per l’anno nuovo era rimasto per ben 64 ore all’interno di una lastra di ghiaccio, ma la sua determinazione era così tanta, che non aveva fatto i conti con la salute.

Gennady Palychevsky nel ghiaccioArrivato a 64 e 32 minuti il mago ha dovuto chiedere l’aiuto dei medici che lo seguivano costantemente ed è stato trasportato d’urgenza all’ospedale per un’assiderazione in stato ormai avanzato. Per suo fortuna dopo una settimana dal ricovero l’uomo è ormai fuori pericolo, ma solo una settimana fa i paramedici che l’hanno tirato fuori dal ghiaccio hanno affermato che se si fosse intervenuti poco più tardi, l’uomo sarebbe morto congelato.

Anche moglie ha raccontato come le ultime ore di suo marito nel ghiaccio siano state le più brutte: “La scorsa notte è stata terribile, ogni ora che passava, poteva essere l’ultima e alle 5 del mattino abbiamo iniziato ad essere molto nervosi per la sua salute.”

Il mago provava il numero da sei mesi, il suo intento era quello di battere a tutti i costi il record. I suoi due predecessori erano Hezi Dayan, da Israele (64 ore) e David Blaine che nel 2000 rimase per 63 ore in un cubo ghiacciato a Time Square.

Ora i commissari del Guinness dei Primati, dovranno stabilire se il record di Gennady è stato realizzato, in caso contrario, avrebbe rischiato la vita per nulla.

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi