Bambino con una pentola in testa

Absurdità in breve #9

Bambino con una pentola in testaGioca con le pentole, una gli si incastra in testa. E’ accaduto ad un bambino tedesco mentre giocava con le pentole della nonna. Il piccolo stava rovistando tra gli oggetti da cucina mentre la nonna cucinava. Incuriositosi sul contenuto di una delle pentole ha deciso di infilarci la testa dentro, non riuscendo più ad uscirne. I famigliri hanno chiamato immediatamente i soccorsi dopo vari tentativi di rimuovere la pentola con vurro e sapone. E’ stato necessario l’intervento dei pompieri con per la rimozione dell’improvvisato elmetto. [Fonte]

_____________________________________________________________________________________

Figlio Silvio BerlusconiImmigrato Ghanese chiama il figlio Silvio Berlusconi. Il padre, un immigrato Ghanese, ha deciso di dimostrare in questo modo la sua gratitudine nei confronti dell’uomo che a detta sua, gli ha permesso di avere il permesso di soggiorno. Il signor Boahene ha chiamato il suo bambino Silvio Berlusconi, come il presidente del consiglio. Ora il bambino di 5 anni ha raggiunto in italia il padre a Modena. “Voglio che mio figlio diventi una persona importante, il presidente dell’Italia o del Ghana.” Silvio junior, ama tantissimo il suo omonimo, tifa Milan e stravede per i suoi interventi politici. “Non capisco perché le persone facciano una faccia strana quando dico che mio figlio si chiama Silvio Berlusconi.” – conclude il signor Boahene. [Grazie a Riccardo per la segnalazione. Fonte]

_____________________________________________________________________________________

15 anni di carcere per l'uomo che ha cercato di entrare in un carcereSbattuto in prigione per aver cercato di entrare in una prigione. Protagonista della vicenda, un uomo della Florida, Sylvester Jiles, 25 anni, sorpreso mentre tentava di scavalcare la recinzione alta più di 3.5 metri nella prigione di Brevard County. L’uomo ha tentado di rientrare nel carcere per sottrarsi ad una possibile vendetta da parte della famiglia della vittima, che Jiles uccise molti anni prima. L’uomo era stato rilasciato da solo una settimana. In seguito al suo tentativo di rientrare nel carcere è stato trasportato d’urganza in ospedale per essere curato dalle ferite provocate dal filo spinato. Ora il signor Jiles dovrà scontare altri 15 anni per resistenza a pubblico ufficiale e instrusione nel carcere. [Fonte]

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi