Chef Americano produce dolci utilizzando il latte umano - Daniel Angerer

Daniel Angerer, lo chef americano che produce dolci utilizzando latte umano

Chef Americano produce dolci utilizzando il latte umano - Daniel AngererDaniel Angerer, giovane chef di New York, ha recentemente scosso i cuochi di tutto il mondo per gli ingredienti della sua cucina.

Daniel in quanto chef si dichiara sempre molto curioso di scoprire nuovi ingredienti e nuovi gusti; proprio per questo ha deciso di realizzare dei gustosissimi dolci realizzati con il latte umano.

Questa idea gli venne in mente quando sua moglie stava allattando la loro figlioletta di un mese.

“Inizialmente ci siamo chiesti quanto potesse essere eticamente corretto realizzare del formaggio dal latte umano, ma passati alcuni mesi da questa scelta, la nostra bambina non aveva più bisogno di tutto quel latte e cos’ abbiamo deciso di provarci” – ha raccontato Daniel.

A quanto pare il suo latte, o per meglio dire quello di sua moglie, è piaciuto tanto ai clienti della suo locale “Klee Brasserie” a New York tanto che alcuni avrebbero ordinato i dolci esotici di Daniel.

Chef Americano produce dolci utilizzando il latte umano - Daniel AngererChef Americano produce dolci utilizzando il latte umano - Daniel AngererChef Americano produce dolci utilizzando il latte umano - Daniel AngererChef Americano produce dolci utilizzando il latte umano - Daniel Angerer

Chi l’ha assaggiato ha detto: “Sembra molto simile al latte di mucca, è molto dolce come sapore”

Purtroppo però, dopo che il dipartimento di salute ha redarguito lo chef avvisandolo dei possibili rischi, Daniel ha deciso di non considerare più offerte per la vendita del suo particolare latte.

Chissà se in futuro il latte umano verrà mai commercializzato, forse in alcune parti del mondo come la Cina o il Giappone già lo fanno.

Intanto se siete curiosi e siete anche neo mamme o neo papà, sul blog ufficiale di Daniel potrete trovare la ricetta completa per la preparazione del formaggio. Buon appetito.

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi