Si infila una corda nel pene, ma gli rimane incastarata per due mesi

Zhao Chenglin – Si infila una corda nel pene ma gli rimane incastrata per 2 mesi

loading...

Il 58enne Cinese Zhao Chenglin, della provincia di Chongqing, è stato operato chirurgicamente dopo essersi infilato volontariamente una corda all’interno del pene alcuni mesi fa.

Si infila una corda nel pene, ma gli rimane incastarata per due mesi

L’uomo si era infilato la corda nel pene mentre praticava dell’auto-erotismo. (Non chiedetemi in che modo).

Dopo avere acquistato una corda lunga ben 85 centimetri, Zhao aveva deciso di infilarsela tutta quanta all”interno dell’uretra, ma quando ha tentato di estrarla dal pene, si è accorto che la corda era incastrata.

Un radiografia effettuata più tardi ha evidenziato come la corda si fosse raggomitolata in una palla all’interno della vescica, rendendo impossibile la sua fuoriuscita.

L’uomo ha più tardi ammesso di aver compiuto “La più grande stupidata del mondo”, aggiungendo: “Il dolore era così forte che mi sono rotolato per terra.”

Zhao Chenglin - Si infila una corda nel pene, ma gli rimane incastarata per due mesiZhao Chenglin - Si infila una corda nel pene, ma gli rimane incastarata per due mesiZhao Chenglin - Si infila una corda nel pene, ma gli rimane incastarata per due mesiZhao Chenglin - Si infila una corda nel pene, ma gli rimane incastarata per due mesiZhao Chenglin - Si infila una corda nel pene, ma gli rimane incastarata per due mesi

I medici avevano comunicato a Zhao che l’unico modo per rimuovere la corda era quello di farsi operare chirurgicamente.

Non potendo però affrontare le spese dell’operazione, Zhao ha dovuto vivere per altri 2 mesi con atroci dolori alla sue parti basse.

In questi due mesi l’uomo ha cercato di raccimolare la somma necessaria all’intervento, aiutato anche dagli amici. “Ogni volta che urinavo era come morire per me. Spesso usciva anche sangue”.

Fino a quando un suo amico ha avuto il coraggio di chiamare una clinica specializzata in problemi alla vescica, lo Chongqing Honglou Hospital. I medici della struttura si sono detti disponibili a curare il signor Zhao gratuitamente e così la corda è stata finalmente rimossa con grande sollievo per il 58enne con il vizio dei giochi erotici.

Siamo sicuri che non ripeterà più il giochino.

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi