Ken bannister e la sua collezione di banane

La più grande collezione di banane del mondo venduta su Ebay

Il signor Ken Bannister per anni ha raccolto accessori e oggetti a forma di banana creando la più grande collezione di banane esistente al mondo.

Il record è regolarmente registrato dal Guinness dei Primati come la più grande collezione dedicata ad un solo frutto. Con un totale che supera i 17.000 oggetti è l’orgoglio del suo creatore.

Ken bannister e la sua collezione di banane

Alcuni mesi fa però, il comune di Hesperia, dove è ospitato dal 2005 il Banana Club and Museum, ha deciso di destinare la struttura ad altre attività ed esposizioni.

Sembrava che la collezione del signor Ken dovesse sparire per sempre. Il comune aveva ordinato di sgomberare il museo entro poche settimane. Ogni speranza di mentenere aperta l’esposizione di banane in vita dal 1972 sembrava vana.

Poi un’idea. Perchè non provare a vendere la collezione su Ebay? E proprio così è stato, gli oggetti sono stati messi in vendita sul noto sito di aste e miracolosamente un uomo Californiano, il signor Fred Garbutt ha offerto 34.000 euro per comprare tutta la collezione e aprire “L’International Banana Museum” alle porte di Los Angeles.

Collazione di bananeCollazione di bananeCollazione di bananeCollazione di banane

Il signor Ken si dice entusiasta del nuovo acquirente: “Sono contentissimo che l’intera collezione sia stata salvata, sono fiducioso di aver trovato un ottimo custode. L’idea che mi ha convinto più di tutte a cedere a lui la mia collezione è stata quella di utilizzare una BMW (battezzata Banana-Museum-Wagon) gialla,  che aiuterà i visitatori a trovare il nuovo museo.”

Intanto il signor Garbutt si dice già pronto ad ampliare la collezione, oltre agli oggetti già presenti, tra cui divani, mazze da golf, telefoni, tavole da surf, calamite, vestiti, sono previsti anche una nuova marca di abbigliamento per bambini e carta da parati fatta di foglie di banana.

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi