Didier Jambart

Uomo dichiara: le medicine per il Parkinson mi hanno reso dipendente da sesso gay e gioco d’azzardo

Didier JambartUn uomo francese, padre di due bambini ha deciso di portare in tribunale la GlaxoSmithKline, casa produttrice di una medicina per il parkinson perché, a suo modo di dire, l’avrebbe fatto diventare dipendente dal sesso gay e dal gioco d’azzardo.

Gli avvocati del 51enne affermano che i comportamenti del loro assistito sono cambiati completamente a partire dal 2003, quando per la prima volta assunse la medicina.

Didier Jambart, impiegato del Ministero della Difesa Francese, racconta di aver tentato il suicidio 3 volte, di non riuscire più a fare a meno del gioco d’azzardo online e confessa di essere arrivato anche a rubare per poter soddisfare la sua voglia di gioco.

Secondo i suoi racconti sarebbe diventato anche compulsivamente attratto dal sesso gay, tanto da fotografarsi nudo per mostrare gli scatti su internet e da incontrare altri uomini con cui avrebbe subito sesso anale.

Didier ha smesso di prendere le medicine nel 2005 e improvvisamente anche le sue voglie per il sesso e il gioco sono scomparsi.

Come conseguenza però è nato un lungo periodo di depressione che l’ha portato anche ad allontanarsi dal suo lavoro. Per queste ragioni ora l’uomo chiede alla casa farmaceutica di essere rimborsato con 4500mila euro per aver prodotto una medicina ‘difettosa’ e al suo neurologo per non esser riuscito ad avvisarlo delle conseguenze che tale medicina poteva causargli.

Cosa ne pensate? Aveva solo voglie peccaminose o è stato realmente vittima di un effetto collaterale?

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

loading...

Rispondi