Obeso fuso alla sedia

Uomo obeso fuso alla sedia dopo 2 anni che non si alzava

Un uomo proveniente dall’Ohio sta lottando per la vita dopo aver avuto un attacco cardiaco mentre si trovava sulla sedia dalla quale non si alzava da circa 2 anni.

Il 43enne estremamente obeso non si muoveva dalla sua posizione da anni e proprio per questo le sue condizioni igieniche erano in pessimo stato nel momento in cui i soccorsi sono giunti ad aiutarlo.

Obeso fuso alla sediaObeso fuso alla sedia

La sedia sulla quale si trovava era completamente ricoperta di escrementi e urina e la sua pelle dopo 2 anni di assoluta immobilità aveva iniziato a fondersi con la sedia.

Il signore era talmente grasso che i soccorritori hanno dovuto abbattere una parete per poterlo portare fuori dall’abitazione.

“Ho dato ordine ai due conviventi dell’uomo, la ragazza e un terzo individuo, di ripulire immediatamente l’abitazione che si trova in condizioni pietose e deprechevoli per la convivenza umana. Nei prossimi giorni tornerò a controllare e se non avranno ripulito tutto, saranno costretti ad abbandonare il luogo, non è accettabile che un essere umano viva in tali condizioni di sporcizia.” – avrebbe dichiarato Jim Chase, uno degli agenti coinvolti nel caso.

I soccorsi erano partiti da una chiamata della donna che aveva deciso di chiedere aiuto dopo che il suo compagno non rispondeva più agli stimoli esterni.

Ora l’uomo si trova ricoverato in gravi condizioni, ma i medici sono fiduciosi che possa riprendersi. Staremo a vedere.

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

loading...

2 thoughts on “Uomo obeso fuso alla sedia dopo 2 anni che non si alzava

    1. Visto che è così attento dovrebbe aver già letto in fondo alla pagina nella sidebar quello che ho scritto.

      Non sono perfetto, non pretendo di esserlo, penso di conoscere bene l’italiano e allo stesso tempo di non avere l’arroganza di scrivere a qualcuno cosa deve fare prima di scrivere articoli.

      Questo non è un giornale, se non le piace il mio italiano, vada altrove.

      “Non tutti gli articoli escono con il buco” – questo evidentemente è uno di quelli.

      La ringrazio con tutto il cuore per la sua opinione.

      Sperando di diventare presto perfetto come lei, in fede, Simone.

Rispondi