Gary Weddle

Aveva promesso: “Non mi taglierò la barba finchè Osama non sarà catturato”.


Mentre la popolazione Americana ha aspettato 10 anni per sentirsi lontanamente ripagati dell’attentato dell’11 Settembre 2001 con la morte di Bin Laden, qualcuno ha aspettato lo stesso tempo non per festeggiare, ma per tagliarsi la barba.

Gary Weddle, un insegnante di Ephrata, aveva deciso 10 anni fa che non si sarebbe mai più tagliato la barba fino a quando non fosse stato catturato o ucciso lo sceicco del terrore, Osama Bin Laden.

Gary Weddle

Nessuno, nemmeno lui, poteva immaginare che l’attesa sarebbe stata così lunga.

“Sono rimasto esterrefatto” – ha dichiarato Gary – “Per due giorni ho mangiato pochissimo e dormito ancora di meno.”

L’uomo è rimasto così colpito dalla tragedia dell’11 Settembre che per alcuni giorni non si è neanche tagliato la barba. Poi è arrivata la promessa. Un modo per poter ricordare ogni giorno quello che accadde quella fatidica mattina di fine estate.

“Ho deciso di non radermi mai più fino al giorno della cattura di Osama”

E così è stato, come potete vedere nelle immagini, per 10 lunghissimi anni, Gary ha tenuto la sua barba intatta.

“Ho pensato che ormai sarei stato seppellito con la barba” – ha confessato.

Poi l’altro giorno è arrivata la svolta, Bin Laden è morto, gli americani lo hanno ucciso, giustizia è fatta, Gary ha mantenuto la promesso.

Ho pianto per più di 3 ore. Poi sono andato in bagno e mi sono raso.”

Dopo 3454 giorni dalla promessa il viso dell’uomo è tornato liscio come il sedere di un bimbo.

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi