Helen Dunsford e Renee Lee Green

Non ha niente da perdere, 66enne malata di cancro sventa una rapina


Una cliente 66enne di una banca, ha affrontato una presunta rapinatrice in una filiale di Oakland Park, Florida, e l’ha trattenuta fino a che sono arrivate le forze dell’ordine.

Quando le forze dell’ordine hanno chiesto alla cliente perché fosse intervenuta, lei ha risposto:  “Sto morendo di cancro, immagino di non aver nulla da perdere e non volevo vedere la sospetta rapinatrice farla franca”.

La cliente, Helen Dunsford, ha poi aggiunto: “L’FBI mi ha chiesto di non parlarvi. Lasciate che i fatti vengano confermati dal dipartimento di polizia, che le cose procedano.”

Quando le è stato chiesto se stava bene dopo l’alterco, Dunsford ha risposto: “Sto bene. Grazie.”

Secondo quanto ricostruito dagli ufficiali, il tentativo di rapina è avvenuto prima di mezzogiorno presso un istituto della Bank of America, in 150 E. Prospect Road, quando una donna ha messo la mano nel suo borsello ordinando a tutti di mettersi a terra e chiedendo soldi.

Helen Dunsford e Renee Lee Green

La donna era entrata in banca accompagnata da un uomo, ma quest’ultimo è uscito quasi subito dall’edificio, sostiene Pat Kaveney, un cliente che era in piedi allo sportello in quel momento.

La donna rapinatrice si è avvicinata al lato anteriore dello sportello, ha chiesto $10,000 sostenendo di avere una pistola, dice ancora Kaveney. Quello è il momento in cui la Dunsford è entrata in azione. La Dunsford “Ha perso il controllo,” dice ancora il signor Kaveney.

“Le è corsa incontro, la ha afferrata con le braccia e la ha atterrata dicendo: ‘Ho il cancro. Se vuoi puoi ammazzarmi!’”

Non è la prima volta che la Dunsford è finisce sui giornali. Lei e suo marito, Bill Dunsford, l’anno scorso hanno pubblicamente protestato contro gli sforzi della città di Fort Lauderdale di pulire il loro cantiere, cosparso di oggetti depositati lì da 40 anni.

Essendo fallito il tentativo di rapina, l’uomo che era entrato in banca assieme alla sospetta rapinatrice, è ritornato urlando che lei (la rapinatrice) era malata mentale.

Non è chiaro se il complice è lo stesso uomo che le forze dell’ordine hanno poi portato via con la macchina della polizia. Dall’auto, l’uomo ha urlato agli agenti che la sospettata era malata mentale, e che lui aveva provato a farla andare via.

loading...

One thought on “Non ha niente da perdere, 66enne malata di cancro sventa una rapina

Rispondi