Mozart in cuffia per i neonati (1)

Ospedale addormenta i neonati con la musica di Mozart in cuffia

Una clinica ospedaliera slovacca sembra aver trovato il modo di tranquillizzare i bimbi appena nati facendoli addormentare con delle cuffie nelle orecchie e facendo loro ascoltare musica del compositore Mozart.

Mozart in cuffia per i neonati

Sebbene siano cuffie di normale grandezza, accostate alle orecchie dei neonati sembrano enormi cuffie dalla quale non viene sparata musica a tutto volume, ma una dolce e rilassente melodia di Mozart o di Vivaldi.

L’idea di fare ascoltare la musica ai neonati per conciliare meglio il loro sonno è venuta all’ospedale di Kosice-Saca dopo aver sperimentato che la musica, soprattutto quella classica, sarebbe di grande aiuto nel supplire la voce materna che non sempre può essere accanto al proprio bimbo.

I vantaggi maggiori si sono riscontrati nel mantenimento del battito cardiaco regolare e di una corretta respirazione.

Mozart in cuffia per i neonati (2)Mozart in cuffia per i neonati (3)Mozart in cuffia per i neonati (4)

Il dottor Slavka Viragovà, responsabile del progetto, afferma che Mozart richiama nei neonati la suggestione della madre, che per ovvie ragioni pratiche, durante i primi giorni di vita non può stare con loro 24 ore su 24.

“La nascita è molto stressante per un bambino. La terapia della musica credo sia un ottimo strumento antistress che aiuta anche a sopportare il dolore.” – conclude il dottor Viragovà.

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi