Jonathan Kiekbusch, professione lo sciogli coppie


Jonathan KiekbuschNon esiste modo gentile di mettere fine ad una relazione, ma nel mondo esiste qualcuno specializzato proprio nel rendere questa esperienza un po’ meno traumatica e in alcuni casi più codarda.

Il 21enne Jonathan Kiekbush, di Brighton, negli anni si è distinto per la sua capacità di mettere fine alle relazioni con le sue compagne al punto tale da convincersi ad intraprendere una vita professionale totalmente dedicata a questo mestiere.

Con una cifra decisamente accessibile a tutti, il giovane si offrirà al posto vostro di recarsi a casa della persona da scaricare per dare la cattiva notizia.

Ovviamente il ragazzo non viene accolto sempre nel migliore dei modi, ma il giro d’affari sembra andare molto bene e lui sembra saperci fare.

“Spesso capita di dover restare a parlare un po’ con la persona che è stata scaricata, per spiegargli bene che forse se la storia è finita il motivo è che non faceva più bene a nessuno dei due.”

Lui si definisce un intermediario che ha lo scopo di liberare le coppia quando l’amore non è più tale.

Jonathan KiekbuschNel suo studio arrivano richieste da tutta la città con un ritmo di 5-6 coppie a settimana.

Jonathan non è però una persona senza cuore come potrebbe sembrare: “Quando qualcuno mi contatta, mi faccio sempre raccontare le vicende che hanno portato alla volontà di rottura da parte di uno dei due. Se le motivazioni non mi convincono o mi fanno sentire a disagio, rifiuto immediatamente il lavoro.”

“Sono sempre stato la spalla su cui poter piangere quando i miei amici ne avevano bisogno e per qualche ragione mi hanno sempre considerato come un amico con il quale poter parlare e confortarsi in casi del genere.”

Quello di mettere fine alle relazioni non è l’unico lavoro di Jonathan, che si adopera anche nel campo del marketing, ma se in futuro questa idea dovesse svilupparsi e raggiungere un mercato soddisfacente, lui si dice pronto a mollare tutto e dedicarsi unicamente ai problemi d’amore.

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi