Hostgator Dotcom - L'uomo pubblicità (3)

Hostgator Dotcom aka Billy Gibby, l’uomo che si tatua le pubblicità sul corpo


Se il nome Hostagator Dotcom vi ricorda il nome di una famosa azienda di hosting, non preoccupatevi, è solo il nuovo nome di Billy Gibby, un uomo che ha fatto della vendita di se stesso un vero e proprio business.

Hostgator Dotcom - L'uomo pubblicità

Billy, conosciuto nell’ambiente come “Il cartellone pubblicitario umano”, è un giovane americano provieniente dall’Alaska che da circa 10 anni vende spazi pubblicitari sul suo corpo, garantendo in cambio un’esposizione pubblicitaria a vita. Da quando ha iniziato, il giovane si è fatto tatuare decine di siti internet e nomi di prodotti in commercio in ogni parte del suo corpo (37 per la precisione) e solo il suo viso, conta quasi 10 indirizzi internet tatuati.

Il ragazzo afferma di aver seguito questa strada per sostenere una causa molto importante, la raccolta fondi per la donazione degli organi.

Nonostante siano passati molti anni, Billy, ancora vende spazi sul suo corpo e dal 2010 ha deciso di cedere completamente i diritti anche sul suo nome di battesimo al miglior offerente, ovvero la compagnia di hosting Hostgator.com, da qui il suo nuovo nome.

Hostgator Dotcom - L'uomo pubblicità (2)Hostgator Dotcom - L'uomo pubblicità (4)Hostgator Dotcom - L'uomo pubblicità (1)

“Lo faccio per assicurarmi che i miei figli non debbano crescere in mezzo alla strada” – ha dichiarato ai giornali l’uomo – “Il mio sogno è quello di potermi un giorno fare un unico tatuaggio su tutto il corpo per qualche sponsor e poter diventare magari una mascotte vivente”

Nonostante i soldi che questa attività gli ha fruttato negli anni, l’uomo afferma che uno dei più grossi problemi dovuti ai tatuaggi sono le numerose pubblicità per siti porno che lo screditano agli occhi di molte persone, soprattutto religiose.

Molti invece lo giudicano un criminale solo perché ha molti tatuaggi e gli occhi dipinti di rosso.

Nonostante questo e anche per colap della crisi, billy non ha intenzione di fermarsi e sono sicuro che potremo aspettarci altre trovate commerciali degne del suo nome!

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

loading...

Rispondi