donna finge sequestro

Donna finge sequestro per saltare una giornata di lavoro

donna finge sequestroVoleva trascorrere una giornata lontana dallo stress e dai colleghi, ma invece di prendere un giorno di ferie ha deciso di fingere un rapimento.

La signora Sheila Bailey Eubank proveniente da San Antonio ha raccontato alla polizia che un uomo l’avrebbe costretta ad accompagnarlo con la sua auto in una presunta consegna di droga porta a porta.

La donna ha anche raccontato che il rapitore l’avrebbe aggredita tentando di soffocarla con una corda lasciandola poi legata nell’auto fino a quando un agente non l’ha trovata.

L’intero racconto però non ha convinto gli ispettori che hanno trovato un biglietto della lotteria comprato proprio nelle ore in cui Sheila afferma di essere stata rapita. Anche le telecamere di sicurezza del luogo dove la donna diceva di essere stata rapita confermano che non si sia verificata nessuna aggressione

Solo davanti a queste prove schiaccianti la signora Eubank avrebbe confessato, giustificando il gesto con la voglia di passare una giornata lontana dal lavoro.

Simone, 27enne, informatico per passione, perdi tempo per mestiere. Costantemente alla ricerca delle notizie più trash. Fondatore e autore del sito dal 2006.

Rispondi