L’uomo che fischia sempre: la corte gli impone di farlo solo mentre cammina


Robert Smith, l'uomo che fischia continuamente Robert Smith (Portland, Maine, USA) adora fischiare. Il 32enne crede sia un dono di Dio e non smette mai. Il suo fischiare, però, scatena varie reazioni da parte delle persone che gli passano vicino.

Alcuni negozianti e la Polizia di Portland non sono entusiasti del signor Smith, che negli ultimi anni è stato denunciato, arrestato e portato davanti alla corte per schiamazzi e molestie a causa del suo fischiare incessantemente.

Smith ha affermato che ha più volte litigato con la Polizia dicendo che non fa niente di male e che fischiare è un suo diritto: “Tutto quello che faccio è esprimermi liberamente”.
Un decreto di Portland però dice che fischiare è considerato un comportamento molesto ed è sanzionabile da $100 a $500.

Spesso la gente ipotizza che Smith fischi per motivi specifici ma non veritieri. “Ho sentito la cosa della droga. La cosa non mi turba”, risponde lui. “Vogliono solo dare una spiegazione a quello che faccio ogni giorno. Vogliono dare una risposta ad una cosa a cui non esiste risposta”.

Smith ora è libero di fischiare, ma ad una condizione: deve camminare mentre fischia. Quando entra in un negozio o si ferma ad aspettare al semaforo, quindi, deve smettere di fischiare.

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi