Finge di essere stato rapito per evitare l’ira della fidanzata

Un uomo di Brooklyn ha finto di essere stato rapito per paura di affrontare la sua ragazza, arrabbiata per la sua assenza prolungata e ingiustificata.

Finge di essere stato rapito per evitare l'ira della fidanzata Rahmell Pettway ha architettato un piano molto bizzarro dopo essere stato assente da casa per due settimane.
Terrificato dall’idea di dover dire la verità alla sua ragazza, il 36enne ha denunciato alla polizia di New York di essere stato picchiato e rapito da due uomini e successivamente gettato in un minivan azzurro.
Ha dichiarato di essere stato portato in un luogo sconosciuto e poi gettato in una strada, legato e imbavagliato con del nastro adesivo.

I poliziotti hanno scoperto che era tutta una farsa quando si sono accorti che l’uomo aveva ancora il rotolo di nastro adesivo attaccato ai polsi; ha dovuto confessare di essersi inventato tutto.

Il signor Pettway era già noto alla polizia; è stato già stato arrestato più volte per rapina, possesso di marijuana e aggressione.

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi