La donna allergica alla palestra


La donna allergica alla palestra Capita spesso che qualcuno inventi delle scuse per non andare in palestra; Kasia Beaver (Redditch, Worcestershire) però è giustificata in quanto è allergica all’attività fisica.

La donna allergica alla palestra (1) Anche rincorrere i suoi bimbi può provocarle allergia e questo la porta ad essere terrorizzata anche dalle piccole azioni quotidiane.

Quando mi viene un attacco i miei occhi si gonfiano e cominciano a prudermi.
“Entro cinque minuti mi si chiudono completamente”, ha affermato la donna 33enne.

“È terrificante, specie quando sono sola con i bambini. Le persone non mi credono quando gli dico che sono allergica all’attività fisica, credono sia una scusa che mi permette di fare la pigra.
“Ma la verità è che andavo spesso in palestra, ero molto sportiva”.

Ovviamente non ha quest’allergia da tutta la vita; qualche tempo fa le è stato diagnosticato un angioedema indotto da esercizio fisico e un ipotiroidismo collegato al suo stato di salute.

Grazie ad un nuovo antistaminico, la signora Beaver può camminare fino al parco senza doversi preoccupare di avere attacchi.

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi