L'uomo che ha voluto provare l'esperienza della gravidanza

L’uomo che ha voluto provare l’esperienza della gravidanza

Dopo i due uomini che hanno voluto provare il dolore del parto, Benjamin Percy ha voluto provare l’esperienza della gravidanza indossando una veste speciale completa di finto seno e finta pancia, potendone aumentare il peso a piacimento.

Lo scrittore Benjamin Percy per nove settimane ha indossato una veste speciale, inventata dal dottor Takayuki Kosaka – Kanagawa Institute of Technology – per provare quello che provano le donne portando il peso di un bambino nella pancia.
Nonostante fosse consapevole che non avrebbe mai potuto provare davvero tutte le fasi della gravidanza, per nove settimane ha cercato di capire più a fondo le donne incinte, diventando più sensibile ai loro bisogni.

La veste è fatta di spesso nylon con seno e pancia fittizzi, che Benjamin usava sopra i propri vestiti. Man mano che le settimane passavano, aggiungeva peso alla pancia, come se fosse un vero e proprio bambino che cresce.

L'uomo che ha voluto provare l'esperienza della gravidanza Molte donne però non sono state molto impressionate da questa trovata. La prima volta che Percy ha pensato di fare questo esperimento pensava che le donne l’avrebbero lodato; loro, invece, si sono focalizzate solamente sulle cose che non avrebbe mai potuto provare, come: prurito, caviglie gonfie, crescita del seno, nausea, dover andare in bagno ogni cinque minuti e tutti gli altri sintomi della gravidanza. Inoltre, avrebbe potuto togliersi la veste in ogni momento.
Benjamin è comunque andato incontro ad altre cose, come lo sbattere contro le cose, avere difficoltà a fare semplici azioni che si fanno comunemente ogni giorno, sentirsi sempre accaldato e sudato e ricevere sguardi strani dagli sconosciuti.

L’obiettivo di Percy era diventare un padre più compassionevole, obiettivo che è stato raggiuto e condiviso dal dottor Kosaka, che dopo l’esperimento di nove settimane ha invitato lo scrittore a Tokyo, dove gli ha fatto provare la sua recente invenzione: la veste Mommy Tummy, che simula un bambino che scalcia in pancia.
A esperimento finito, dopo essere arrivato a portare 15kg nella finta pancia, Benjamin ha riassunto la sua esperienza con la seguente frase: “Ho capito che non sono abbastanza uomo da essere una donna“.

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi