Julia Caples, la donna-vampiro che beve sangue umano

Julia Caples, la donna-vampiro che beve sangue umano

loading...

Negli ultimi 30 anni, Julia Caples (Pennsylvania, USA) beve regolarmente due litri di sangue umano al mese. I suoi donatori sono appassionati di vampiri che le permettono di succhiare il sangue dal loro corpo.

Julia Caples, la donna-vampiro che beve sangue umano La sua passione per il sangue è cominciata quando aveva solamente 15 anni; mentre dava il suo primo bacio ha sentito l’urgenza di mordere il suo ragazzo. “È stato un istinto naturale e mi è piaciuto il sapore. Ho quest’urgenza e non riesco davvero a spiegarla. Non se n’è mai andata”, ha dichiarato la donna.

Quell’esperienza – dopo la quale il ragazzo non l’ha più voluta baciare – l’ha fatta interessare al sangue umano, anche se è stato quando ha conosciuto il suo ormai ex marito Donald che è letteralmente impazzita per questa sua ossessione, cominciando a bere vero sangue.
Con lui ha condiviso la passione per i vampiri e lo stile di vita goth, tanto da sposarsi in un cimitero consacrando il loro amore scambiandosi il sangue.

Julia, conosciuta anche con il soprannome Dark Rose, dice di trovare alcuni dei suoi donatori online. Prima di succhiare il loro sangue, però, deve conoscerli di persona e controllare i loro esami per assicurarsi che non abbiano nessun tipo di malattia.
Gli altri donatori li trova vicino casa, magari in qualche negozio un po’ particolare, che si rendono disponibili a farsi succhiare il sangue. Julia quindi li porta a casa sua, dove poi li taglia per poter bere il loro sangue.

“Quando mi nutro da una persona e bevo il suo sangue mi sento più forte e più sana“, afferma. “So che scientificamente non c’è molto nutrimento nel sangue ma magari c’è qualche valore che ancora non abbiamo scoperto.

Oltre a sentirsi più bella e piena di energie, Julia crede che grazie al sangue il suo processo di invecchiamento sia più lento rispetto alle persone che non lo bevono.

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi