Ricorre alla chirurgia plastica per assomigliare a Justin Bieber (2)

Ricorre alla chirurgia plastica per assomigliare a Justin Bieber

Toby Sheldon, un cantautore di Los Angeles, ha speso fino a $100,000 in chirurgia plastica – tra cui la riduzione del mento, il lifting al viso e una chirurgia alle palpebre – per assomigliare il più possibile a Justin Bieber (per i pochi che non lo sanno: un cantante 19enne amato dalle ragazzine di tutto il mondo).

Ricorre alla chirurgia plastica per assomigliare a Justin Bieber (2)

Toby – 33 anni – è ossessionato dal look adolescenziale da quando aveva 23 anni, quando ha cominciato una serie di trattamenti contro la perdita di capelli; ha persino subito un trapianto di capelli, che gli è costato ben $8,000. È stato però nel 2008, quando Justin Bieber ha cominciato a diventare famoso, che il cantautore ha pensato alla chirurgia plastica. “Quando è diventato famoso il suo volto era ovunque e tutto quello a cui riuscivo a pensare era ‘Voglio essere come lui’”, ha detto Toby.

Ricorre alla chirurgia plastica per assomigliare a Justin Bieber (3)

Sheldon però non è un vero “belieber” (espressione inventata dalle fan di Justin che vuol dire, appunto, fan di Bieber); ammira, più che la sua musica, i tratti morbidi del viso della pop star. “Non ascolto assiduamente la sua musica e non lo adulo come celebrità, ma il suo volto è così perfetto che ogni modifica l’ho fatta per assomigliare a lui”. Ha infatti speso altri $21,000 per abbassare l’attaccatura dei capelli perché fosse uguale a quella di Justin, facendosi crescere anche la frangia. Non contento del suo aspetto e terrorizzato dall’idea di invecchiare, Toby si è fatto iniettare Botox e Aquamid nella fronte e nelle tempie, oltre alla chirurgia oculistica, che gli è costato in tutto $4,850.

Ricorre alla chirurgia plastica per assomigliare a Justin Bieber (1) Tutti, inclusi i dottori, gli hanno detto che la chirurgia alle palpebre era un’esagerazione, ma Toby non si è arreso. “Sono dovuto andare da otto chirurghi estetici prima che qualcuno acconsentisse a operarmi, visto che tutti pensavano fossi pazzo e ossessionato a causa di un dettaglio del genere”, ha detto.

Con altri $30,000 si è fatto addirittura operare il “sorriso”: come va di moda in Oriente, soprattutto in Corea, è ricorso alla chirurgia per deformare gli angoli della bocca puntandoli verso l’alto, ottenendo in questo modo un sorriso permanente.

Tutti questi interventi non sono stati una passeggiata: Toby ha dichiarato che gli ci è voluto più di un mese per riprendersi dopo l’operazione al sorriso, mentre dopo l’operazione alle palpebre non è riuscito ad aprire gli occhi per una settimana. Nonostante questo, però, per Sheldon ne vale la pena, dicendo inoltre che non smetterà di migliorare. “So che c’è altro lavoro da fare per una completa trasformazione nel sosia di Justin Bieber, come una rinoplastica e una riduzione della mascella, come ha suggerito il mio chirurgo”.

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi