Mette in vendita il figlio su internet perché piangeva troppo

Mette in vendita il figlio su internet perché piangeva troppo


Su un sito web in Brasile è stato messo in vendita un bambino per 1000 real brasiliani (pari a circa 320 euro) perché piangeva troppo.

Mette in vendita il figlio su internet perché piangeva troppo

La Polizia crede che l’inserzione, con tanto di foto del bimbo di pochi mesi, non fosse autentica ma è stata comunque rimossa per aver violato i termini e le condizioni di OLX, sito web per la vendita di beni e servizi. “Piange un sacco, non mi lascia dormire e ho bisogno di andare a lavorare“, recitava la descrizione sotto l’inserzione, in cui il numero da contattare risultava di Aparecida de Goiânia, un comune dello stato del Goiás in Brasile.

L’annuncio è rimasto online per almeno 24 ore prima che venisse rimosso dagli amministratori del sito.

Marcela Orçai, il detective che segue l’indagine, ha detto che l’inserzione probabilmente era una bufala e che il nome e l’indirizzo pubblicati in realtà non esistono.
La Polizia sta comunque continuando a monitorare il sito e il quartiere dove questo bambino dovrebbe vivere, nel caso fosse vero.

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

loading...

Rispondi