Fa al marito un soprabito e un cappello con i suoi capelli


Una donna cinese di 60 anni ha passato gli ultimi 11 anni lavorando a maglia i suoi stessi capelli per fare al marito un soprabito e un cappello.

Xiang Renxian, un’insegnante in pensione di Chongqing, ha cominciato a raccogliere ciocche dei suoi capelli che cadevano spontaneamente da quando aveva 34 anni.

“Durante la mia gioventù sono sempre stata famosa per i miei stupendi capelli lunghi e crescendo ho realizzato che, così come il mio sguardo, anche i miei capelli stavano perdendo la loro lucentezza”, ha detto. “Molte persone invidiavano i miei lunghi capelli neri e lucidi, così ho voluto tenerli, anche le ciocche che mi cadevano“.

Così, senza idea su cosa poterne fare, Xiang ha cominciato a tenere da parte le sue ciocche e solo nel 2003 ha pensato di trasformarle in capi d’abbigliamento.

Il primo progetto di Xiang è stato il soprabito e l’idea di fare anche il cappello è nata successivamente.

“Ci vuole molta pazienza in quanto il lavoro di tessitura può essere fatto a poco a poco ogni giorno a causa della scarsità di capelli“, ha spiegato.

Oltre a tessere, Xiang ha anche contato il numero dei capelli che ha raccolto.

“In 11 anni ho contato tutti i capelli che ho tenuto quindi so di averne usati 116.058, per il soprabito che pesa 382,3 grammi e per il cappello che ne pesa 119,5″.

Nonostante questi siano regali per il marito, la donna non ha rivelato qual è stata la sua reazione e non ci sono nemmeno sue foto con addosso il soprabito o il cappello.

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi