Si fa rimuovere l'anca e se la mangia (1)

Artista norvegese si fa rimuovere l’anca e se la mangia

loading...

Un artista concettuale norvegese ha cotto e mangiato la sua stessa anca affermando che sa da pecora selvatica.

Si fa rimuovere l'anca e se la mangia (1)

L’artista 25enne Alexander Selvik Wengshoel è nato con un’anca deformata e ha passato molti anni della sua vita in sedia a rotelle e con le stampelle. I dottori gli hanno recentemente rimosso l’osso dell’anca, sostituendolo con una protesi in metallo.

Alexander ha detto di essersi servito il piatto con la sua anca insieme a un gratin di patate e a un bicchiere di vino, dichiarandolo anche all’apertura della sua mostra all’Accademia d’Arte di Tromsø, dove l’osso è stato parte della mostra insieme al video dell’operazione.

“Volevo solo usarlo nella mia arte. Non sapevo al tempo che l’avrei bollito e mangiato”, ha detto Alexander, che inizialmente non aveva pensato di mangiare la sua carne, ma solo di inserire l’osso come parte integrante della sua mostra. “Ho dovuto bollire la carne per riuscire ad arrivare all’osso e quando ho iniziato a tagliare via la carne ne ho preso un pezzo e ho pensato ‘Perché non farlo?’. Non è una cosa di tutti i giorni avere tra le mani un pezzo di carne umana propria con la possibilità di poterla mangiare. Quindi ne ho assaggiato un pezzo e ho pensato che fosse piuttosto buona“.

Si fa rimuovere l'anca e se la mangia (2)

L’artista ha detto che mangiare la carne della sua anca è stato un modo per aiutarlo a espellere il dolore causato dalla sua deformità. “È stato così difficile averlo nel mio corpo e quando l’ho fatto uscire l’ho trasformato in qualcos’altro, qualcosa di romantico”, ha aggiunto.

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi