In Cina apre una clinica per curare la sindrome dei Mondiali

Dopo le recenti morti in Cina, è stata aperta la prima clinica a Chengdu.

Clinica sindrome dei Mondiali

Ne avevamo già parlato in questo articolo di come i Mondiali stiano facendo una vera e propria strage in Cina; vista la gravità della situazione, si è deciso di prendere provvedimenti aprendo la prima clinica per la cura di ciò che hanno ribattezzato la sindrome dei Mondiali.

Apatia, disturbi del sonno, perdita dell’appetito e paranoia sono solo alcuni dei sintomi, che vengono trattati con ore di riposo e isolamento da dottori disponibili 24 ore su 24.

L’idea della clinica sembra funzionare, come testimoniano le dichiarazioni dei vari pazienti: ultimo è tale Wang Fu Wong, ricoverato in seguito alla partita “Italia – Uruguay”.
“Dopo il morso di Suarez ero completamente distrutto, non riuscivo più a mangiare e a concentrarmi, sembrava che il mondo mi fosse crollato addosso” ha affermato, aggiungendo che è riuscito a riprendersi solo dopo due giorni interi di riposo in clinica.

Giulia, insonne cioccolatomane cultrice di tutto ciò che è trash, credo nei viaggi infiniti in treno e nelle camicie a quadri.

Rispondi