Kodomoroid, il primo robot programmato per condurre un programma TV

loading...

Alcuni scienziati hanno svelato quello che dicono sarà il primo presentatore televisivo robot, con tanto di senso dell’umorismo che abbinerà alle abilità linguistiche.

L’androide Kodomoroid (che deriva dall’unione di due parole, ovvero “kodomo” (bambino in giapponese) e “androide”), che al momento è situato al National Museum of Emerging Science and Innovation di Tokyo, è un automa umanoide con le sembianze di una ragazza molto giovane dai lineamenti asiatici e durante la presentazione ha letto alcune notizie di attualità ai giornalisti di Tokyo, come se fosse una vera e propria conduttrice televisiva. Ha anche preso in giro il suo creatore Hiroshi Ishiguro dicendogli: “Stai cominciando a sembrare un robot!”.

Kodomoroid ha rivelato anche la sua capacità di dire scioglilingua e ha detto che il suo sogno è avere un suo programma televisivo in futuro. È stata affiancata da un altro automa di nome Otonaroid (“otona” significa adulto in giapponese), anche questo di sesso femminile, che si è imbarazzata quando le hanno chiesto di presentarsi e si è scusata dicendo: “Sono un po’ nervosa”. Otonaroid è stata programmata per fare la guida dentro al museo, dando informazioni sul materiale esposto.

Entrambi gli androidi lavoreranno al museo e interagiranno con i visitatori per raccogliere più dati possibile per gli studi di Ishiguro sulle reazioni umane alle macchine. “Questo ci darà un feedback importante mentre esploriamo la questione di ciò che è umano. Vogliamo che i robot diventino sempre più intelligenti”, ha detto lo scienziato.

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi