Ragazza indiana si sposa con un cane

Sposa un cane randagio per allontanare spiriti maligni


Strana credenza di un villaggio indiano, per cui una ragazza nata “sotto una cattiva stella” è stata costretta a sposare un cane per disfarsi della maledizione che la perseguita.

Ragazza indiana si sposa con un cane

Chiamatela superstizione, ma in certi villaggi indiani sono diffusi culti e credenze che non riusciremmo a concepire nel nostro paese: nello specifico, in questa remota zona dello stato di Jharkhand, si bada molto all’influsso degli astri durante la nascita, tanto da considerare una persona fortunata o maledetta in base al loro allineamento.

Mangli Munda appartiene alla categoria degli sfortunati, i cosiddetti “nati sotto una cattiva stella”, e i genitori, per porre rimedio e garantirle il meglio, le hanno combinato un matrimonio con un cane randagio.

Sheru, lo sposino prescelto, è stato dunque vestito secondo gli usi delle cerimonie indiane ed è stato portato all’altare affinché gli spiriti maligni della diciottenne Mangli potessero riversarsi su di lui.

Nonostante la sfortuna che lo colpirà grazie alla cerimonia, il cane non verrà abbandonato né maltrattato, bensì adottato dalla stessa famiglia Munda come da tradizione.

Giulia, insonne cioccolatomane cultrice di tutto ciò che è trash, credo nei viaggi infiniti in treno e nelle camicie a quadri.

Rispondi