Neuralizzatore

Scienziati californiani sono prossimi a creare il neuralizzatore di “Men in Black”

Secondo recenti studi della UC Davis, un’università californiana, è possibile ricreare il famoso gadget del film e sembra siano a un passo dal completarlo.

Neuralizzatore

Chi non ha mai sognato di possedere il famoso neuralizzatore?
Secondo Brian Wiltgen, uno dei capi della ricerca, tale oggetto non sembra più un’invenzione degna da film di fantascienza, ma potrebbe diventare realtà.

Infatti il neuroscienziato in questione, assieme al suo team di ricercatori, ha testato su alcuni topi geneticamente modificati come un fascio di luce, se proiettato in specifiche cellule nervose del cervello, sia in grado di cancellare un ricordo recente.

L’esperimento è riuscito, dato che i topi in questione, dapprima sottoposti a un trauma all’interno delle proprie gabbie e quindi scioccati e tremanti di paura, sono riusciti a rimuovere completamente l’evento che li bloccava e a riprendersi dallo shock come se non avessero mai subito nulla.

Per ora il neuralizzatore è in fase sperimentale e non è stato ancora sperimentato sugli uomini, ma il team sembra ottimista sul progetto e non si esclude che tra qualche anno sia possibile modificare la memoria altrui, o la propria.

Giulia, insonne cioccolatomane cultrice di tutto ciò che è trash, credo nei viaggi infiniti in treno e nelle camicie a quadri.

loading...

Rispondi