Condannato a rasarsi a zero per aver tagliato i capelli alla ex

Condannato a rasarsi a zero per aver tagliato i capelli alla ex


Il 61enne Melvin Hunt è obbligato dal giudice della contea a rasarsi i capelli a zero per sei mesi, una pena che ha dell’incredibile.

Condannato a rasarsi a zero per aver tagliato i capelli alla ex

Ricorda il contrappasso della Divina Commedia, ma questa storia è reale ed è avvenuta a Chesterfield, in Virginia.

Melvin stava incontrando la sua ex fidanzata nel parcheggio della scuola in cui lavora, ed essendone ancora innamorato ha pensato di commettere una follia: mentre si stavano abbracciando, ha afferrato delle forbici che teneva in tasca e le ha tagliato i capelli.

La donna, confusa e un po’ spaventata, ha creduto che si trattasse di un gesto dettato dalla rabbia per la separazione, per cui ha deciso di lasciar perdere.
Eppure Melvin ha ricevuto una denuncia, è stato processato perché la scuola e le autorità locali hanno voluto ottenere giustizia per quell’assurdo raptus – e l’hanno trovata, con una sentenza che rasenta il ridicolo.

Melvin è condannato a rasarsi a zero per almeno sei mesi, e l’avvocato dell’accusa ha già dichiarato che se non rispetterà la pena farà quanto possibile per farlo punire severamente.

Giulia, insonne cioccolatomane cultrice di tutto ciò che è trash, credo nei viaggi infiniti in treno e nelle camicie a quadri.

Rispondi