Processato per aver incollato la vagina di una donna

Paul Watson è stato processato per lesioni gravi dopo aver cercato di ferire una donna in un modo alquanto bizzarro.

Processato per aver incollato la vagina di una donna

Il 44enne inglese è comparso alla corte di Blackpool in seguito alla denuncia da parte di una donna, sua conoscente, a cui ha letteralmente incollato la vagina con della colla.

La donna, di cui non è stata divulgata l’identità ai media, ha riportato seri danni in seguito a quello che sembra un vero e proprio raptus di follia.
Watson è stato ascoltato la scorsa settimana dai magistrati e rimarrà in custodia per almeno altri dieci giorni, dopodiché dovrà presenziare alla corte penale di Preston.

Giulia, insonne cioccolatomane cultrice di tutto ciò che è trash, credo nei viaggi infiniti in treno e nelle camicie a quadri.

Rispondi