Scambiano miele per arma chimica: evacuato edificio per un errore di traduzione

Scambiano miele per arma chimica: evacuato edificio per un errore di traduzione

Un ufficio dell’immigrazione in Germania è stato evacuato lo scorso lunedì perché un traduttore ha tradotto erroneamente una frase, facendo perciò credere che un rifugiato portasse con sé un’arma chimica.

Scambiano miele per arma chimica: evacuato edificio per un errore di traduzione

Athanassios Thanos, a capo dei vigili del fuoco di Dortmund, ha dichiarato che ben 48 pompieri, tra cui un gruppo di specialisti nella decontaminazione, hanno risposto a una chiamata secondo cui un uomo stava trasportando un’arma chimica imbottigliata all’interno dell’Ufficio Federale dell’Immigrazione del luogo.

“Abbiamo fatto evacuare oltre venti persone” ha aggiunto, “ma alla fine abbiamo scoperto che si è trattato di un errore di un traduttore, abbiamo analizzato il liquido e scoperto che si trattava di una sostanza simile al miele“.

L’uomo sospettato di trasportare l’arma è un serbo in cerca di asilo, e vista la sua scarsa conoscenza del tedesco è stato chiamato un traduttore per aiutarlo a comunicare con il personale dell’ufficio, impresa del tutto fallita.

Giulia, insonne cioccolatomane cultrice di tutto ciò che è trash, credo nei viaggi infiniti in treno e nelle camicie a quadri.

Rispondi