15enne si impianta un microchip nella mano per controllare lo smartphone

15enne si impianta un microchip nella mano per controllare lo smartphone


Il 15enne inglese Bryon Wake si è impiantato da solo un microchip nXT nella mano sinistra per poter controllare il suo smartphone.

15enne si impianta un microchip nella mano per controllare lo smartphone

Per impiantare il microchip, acquistato online senza il permesso dei genitori, Bryon ha usato un ago ipodermico e non ha chiesto l’aiuto di nessuno ma ha fatto tutto da solo, nonostante nelle istruzioni fosse raccomandato di consultare un’infermiera o un dottore.

Il microchip è grande circa quanto un granello di riso e viene riconosciuto dai dispositivi Android; può essere programmato per fare moltissime cose come aprire le portiere o condividere contenuti dello smartphone. Funziona grazie alla tecnologia NFC che emette un segnale a radiofrequenza con potenza molto bassa che innesca eventi preprogrammati come lo sblocco di uno smartphone o l’avvio di un’automobile.

Byron-Wake-microchip

Bryon vive a Martock, nella contea di Somerset nel Regno Unito, e si pensa sia il più giovane al mondo ad avere un microchip impiantato all’interno del corpo. Ad oggi ci sono all’incirca 10.000 persone in tutto il mondo che usano questa tecnologia.

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

loading...

Rispondi