Down Café, il bar turco il cui staff ha la sindrome di Down

Un café di Istanbul sta facendo notizia grazie allo staff formato interamente da persone con la sindrome di Down.

Down Café, il bar turco il cui staff ha la sindrome di Down

L’idea è nata da Saruhan Singen, un uomo che ha cresciuto una figlia con la sindrome di Down e che l’ha ispirato ad aprire un bar per permettere ad altre persone con la stessa sindrome di avere più fiducia in loro stessi e di sentirsi più indipendenti. “Ho Sezil e penso sia un regalo che mi permette di capire gli altri come lei”, ha detto Saruhan.

Con la sindrome di Down non è facile trovare un lavoro; ogni anno – solo in Turchia – nascono all’incirca 1500 bambini affetti da questa malattia ed è necessario fare il possibile per aiutarli a vivere una vita il più soddisfacente possibile. È quello che ha cercato di fare Saruhan nel distretto di Şişli, dando la possibilità di avere un lavoro ad alcuni ragazzi dai 18 ai 25 anni. Nel café ci lavora lui stesso e anche alcune mamme dei ragazzi, le quali aiutano in cucina cucinando e lavando i piatti come volontarie.

down-cafe-istanbul

Quando è stato aperto il café, nel 2011, gli affari non andavano benissimo in quanto le persone esitavano ad entrare se sapevano che lo staff era affetto da sindrome di Down. I pochi che entravano apprezzavano l’atmosfera subito dopo la sorpresa iniziale e presto il flusso di clienti del locale è incrementato.

“Credo che il café aiuti anche le persone a sbarazzarsi dei pregiudizi contro le persone disabili e dia una possibilità alle persone con la sindrome di Down a dimostrare a loro stessi e agli altri il loro talento“, ha detto Saruhan. “Vogliono stare con più persone, vogliono essere accettati dalla società e vogliono che vengano scoperti i loro talenti. È per questo che abbiamo bisogno di più sponsor, di donazioni e soprattutto di clienti per aumentare il numero di café come il Down Café”.

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi