La metà dei giapponesi non fa sesso o non ne è interessata

Lo sapevate che i giapponesi sono poco interessati al sesso? Lo dice un recente studio e la cosa ha addirittura un nome: sekkusu shinai shokogun, ovvero sindrome del celibato.

La metà dei giapponesi non fa sesso o non ne è interessata

Il sondaggio è stato reso disponibile al Japan Times dalla Japan Family Planning Association e indica che il 49,3% delle persone tra 16 e 49 anni non ha fatto sesso nell’ultimo mese. La differenza dei dati tra uomini e donne non è molto accentuata: il 48,3% degli uomini ha riportato di non aver fatto sesso mentre sono un po’ di più le donne che non l’hanno fatto con il 50,1%.

I dati sono stati confrontati con quelli del 2013 e si è verificato un incremento del 5% sia per uomini che per donne, facendo pensare che lo stress della vita in Giappone possa far passare la voglia di fare sesso alle persone; il 21,3% degli uomini sposati, infatti, ha dichiarato che la poca voglia di farlo deriva dalla stanchezza per il lavoro. Il 23% delle donne sposate invece dichiara sia troppo “faticoso” farlo. Un’altra percentuale interessante è data dal 17,9% degli uomini che ritengono di avere poco interesse – o addirittura una profonda avversione – verso il sesso.

Il Giappone non è nuovo a risultati di questo genere; nel 2011 è stato riportato nel Washington Post che, tra la popolazione giapponese, il 27% degli uomini e il 23% delle donne non erano interessati ad avere una relazione amorosa. E non solo: il 61% e il 49% di persone dai 18 ai 34 anni non avevano una relazione e il 36% degli uomini e il 39% delle donne, sempre dello stesso range d’età, non aveva ancora mai fatto sesso.

Gli esperti ritengono che la causa di questa poca intimità in Giappone derivi dall’avere un’economia altamente sviluppata e un’altrettanto elevata disuguaglianza di genere. Le conseguenze si vedono nei fatti: nel 2014 sono nati appena un milione di bambini, quasi 3.000 in meno delle morti dello stesso anno, registrando quindi un drastico calo demografico.

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

Rispondi