Alcolista si incatena in una stanza per smettere di bere


Quando bere diventa una dipendenza non è facile tornare indietro, nemmeno con la buona volontà. È per questo che un uomo cinese ha deciso di incatenarsi in una stanza per smettere di rubare alcol in giro e sperare di vincere la sua dipendenza.

si-incatena-per-smettere-di-bere

Il 30enne cinese Zhang Rui era una brava persona che lavorava come camionista ma ha passato gli ultimi sei mesi a bere in continuazione, perdendo il lavoro. Era talmente alcolizzato che chiedeva l’elemosina per comprare vino scadente e, quando andava male, lo rubava nei negozi. Era diventato violento e offensivo verso chiunque arrivando al punto di essere abbandonato dalla moglie e dai figli. A quel punto si è reso conto di aver rovinato la sua vita e ha pensato, insieme alla madre, a un tentativo disperato per smettere di bere, decidendo di farsi incatenare in una stanza di 10mq con una catena di 4 metri e di 10kg legata attorno al collo.

Alcolista si incatena in una stanza per smettere di bere

La stanza in cui si è volutamente imprigionato non è molto arredata; ha un materasso su cui dormire, una piccola TV per tenersi aggiornato e un PC portatile. Non c’è nemmeno un bagno ma solo un secchio e una tanica d’acqua per tenersi pulito. L’astinenza è, come possiamo immaginare, una tortura; Zhang piange tutto il tempo e si picchia da solo usando le catene. Ogni tanto tenta di forzare la serratura del lucchetto e tenta di levarsi la catena dal collo ma finisce solo per farsi ancora più male.

La madre prova pena per lui ma è decisa a lasciarlo incatenato fino a quando non sarà sicura che avrà vinto la sua dipendenza.

Samantha, o Sam, classe '88, alla costante ricerca di un lavoro vero mentre vago nei meandri del web scrivendo notizie stupide con due gatti e due coniglietti in braccio.

loading...

Rispondi